MUSEO e CDRS

Il Centro Documentazione e Ricerche Storiche di Gotica Toscana Onlus (CDRS) nasce nel 2011 per conservare la memoria degli eventi che nel Settembre 1944 videro protagonisti gli Appennini a Nord di Firenze. Proprio il settore compreso tra il Passo della Futa e il Passo del Giogo, infatti, fu teatro in quei giorni dei furiosi attacchi sferrati contro la Linea Gotica, l’ultima linea di difesa fortificata approntata dall’esercito tedesco in Italia. Dal gennaio 2019 gli allestimenti permanenti e le esibizioni tematiche temporanee diventano MuGot, il Museo Gotica, vi possiamo anticipare un esempio dei reperti in mostra

MuGot Museo Gotica

Il MuGot si compone di due parti: la struttura di Ponzalla che ospita le esposizioni e l’area nei pressi del Passo del Giogo (SR503).

Il MuGot a Ponzalla
Il MuGot a Ponzalla

La struttura di Ponzalla dispone di un’area di accoglienza, una sala proiezioni/riunioni da circa 30 posti e tre aree espositive. I locali non presentano barriere architettoniche.

Il Bunker di Monte Altuzzo

L’area del Passo del Giogo (SS503), a cavallo fra il Comune di Scarperia e quello di Firenzuola, presenta dei manufatti della Seconda Guerra Mondiale che sono oggetto di convenzione con l’Unione dei Comuni Montani del Mugello per il censimento, la catalogazione e il recupero. Alcuni di essi sono già stati oggetto di recupero ed inseriti in un percorso museale all’aperto in parte percorribile anche da persone con mobilità ridotta.

Bunker al Passo del Giogo
Bunker al Passo del Giogo

ll CDRS mette a disposizione di visitatori, studiosi e scolaresche numerosi testi, documenti e testimonianze scritte e filmate inerenti il periodo d’interesse, organizzando su richiesta (per gruppi di almeno 10 persone) anche escursioni sul campo di battaglia per una spiegazione dettagliata degli accadimenti e una visita alle postazioni originali.

Le esposizioni del MuGot, il Museo Gotica , frutto dei rinvenimenti sul terreno e del materiale collezionato negli anni dai soci o donato dalle popolazioni locali, permettono agli interessati di familiarizzare con gli uomini, le uniformi e i materiali che furono protagonisti di quell’ultima, spesso dimenticata, fase della Campagna d’Italia.

Missione del CDRS e del MuGot è dare a tutti l’opportunità di ricordare i mesi che precedettero la Liberazione del nostro Paese, precursori dell’arrivo della Democrazia e del ritorno della Libertà in Italia. La spettacolarità dei materiali in esibizione, infatti, non vuole in nessun modo esaltare la grandiosità della guerra moderna quanto, piuttosto, avvicinare il maggior numero possibile di persone alla riflessione e alla consapevolezza che ricordare oggi quei tempi lontani, e soprattutto cercare di comprenderli storicamente, è il primo passo da compiere per non doverne rivivere le tragedie, le distruzioni e la disperazione.

Dal 2012,  il CDRS si offre anche come punto di aggregazione, assistenza e contatto per i collezionisti di veicoli storico-militari ospitando la sede del club History & Military Vehicles Italia e l’ufficio italiano del Military Vehicle Preservation Association, che offre supporto a tutti i tesserati italiani e accoglienza a tutti i soci MVPA in visita nel territorio.